Header Ads

20miglia.com

Bordighera, l'inedita immagine a colori del grande Garnier

Charles Garnier,  il celebre architetto francese che progettò l'Opera di Parigi e il Casino di Montecarlo, soggiornò a lungo a Bordighera. Il ritratto che gli fece Nadar riprende vita grazie a un intervento coloristico. 

Jean-Louis Charles Garnier
enzo.png Posted by Enzo Iorio
Nadar, al secolo Gaspard-Félix Tournachon (1825-1898), è stato un fotografo, caricaturista, giornalista e romanziere francese. Fu inoltre uno dei pionieri del volo in mongolfiera e grazie a questa passione realizzò anche le prime foto aeree di Parigi e dintorni. La sua attività si svolse principalmente nella Ville Lumière e lì ebbe modo di fotografare tutti i personaggi più in vista dell'epoca. Tra essi non mancò di sedere nel suo atelier uno dei più importanti architetti del XIX secolo: Charles Garnier. Del grande progettista, ci restano numerosi ritratti. Quello che vi presento in questo post e che mi sono divertito a reinterpretare con un tocco di colore è, a mio avviso, il più intenso, un vero capolavoro della ritrattistica fotografica fin de siecle, dal quale emerge la personalità del soggetto quasi come fosse indagata in maniera psicologica, caratteristica questa che rese Nadar il fotografo più famoso della sua epoca.

Garnier e Bordighera

Il segno più evidente del lungo soggiorno di Jean-Louis Charles Garnier a Bordighera è senza dubbio l'elegante profilo candido della villa che il grande architetto plasmò per se stesso in quel di Arziglia, la ridente località balneare appena oltre il Capo Sant'Ampelio, a Bordighera.
Incastonata come una pietra preziosa in un anello di rigogliosa bellezza naturale, la residenza è ancora oggi luogo di turismo e iniziative artistico-culturali ed è l'intatta testimonianza di un estro progettuale che diede vita a mirabili opere architettoniche: l'Opera di Parigi in primis, ma anche il Casinò di Montecarlo e l'Osservatorio di Nizza.

A Bordighera, Garnier lasciò anche altro: Villa Bischoffsheim (oggi Villa Etelinda), la scuola (oggi Palazzo Garnier, Municipio), la chiesa dell' Immacolata Concezione, meglio conosciuta come Terrasanta e la villa, che si trova in via Garnier 22, realizzata per svolgere l'attività lavorativa durante la permanenza in Riviera e pertanto denominata "Villa Studio".

La Città delle Palme è molto attaccata a questo personaggio e lo ha dimostrato nel corso dei decenni dedicandogli monumenti, e numerose iniziative.
Enzo Iorio

Post correlati che potrebbero interessarti:

Sostieni la mia pagina con il tuo Like:
Immagini dei temi di Galeries. Powered by Blogger.