giovedì 17 agosto 2017

A Perinaldo è... Tutta colpa di Troia

Giovedì 17 e venerdì 18 agosto, alle ore 21.30, nelle piazze e nei carrugi, va in scena lo spettacolo itinerante curato da Diego Marangon e Alessandro Bergallo


Ultimissimi preparativi e accorgimenti vari per "TUTTA COLPA DI TROIA" spettacolo di teatro diffuso "per ridere sotto le stelle" che invaderà piazze e carruggi del bel borgo di Perinaldo Giovedì 17 e Venerdì 18 Agosto dalle ore 21.30 a cercare di replicare il grande successo dello scorso anno ottenuto con "Il Principe Piccolo".
Anche quest'anno ritorno quindi il felice gemellaggio tra i ventimigliesi "LIBER theatrum" e "Gli SPIAZZATI" di Genova e soprattutto la originale collaborazione tra Diego MARANGON, anima del gruppo ventimigliese e Alessandro BERGALLO, volto sempre più conosciuto anche come attore del Teatro della Tosse, che oltre a far parte del folto gruppo di attrici e attori che andrà in scena, insieme cureranno la regia di questo originale lavoro scritto a quattro mani dallo stesso Bergallo e da Andrea BEGNINI.
Un intrigante e divertente spettacolo teatrale adatto a tutte le età, per ridere sotto le stelle, che vedrà la partecipazione straordinaria anche di Alessandro Damerini, della cantante Bruna Vietri della scuola "Suono, Movimento, Canto" di Vinci in provincia di Firenze e del chitarrista Marco Boeri. Scenografie e costumi Luciana Sgaravatti e Moreno Campodoni; assistente di produzione Chiara Quaranta; immagine Diego Lupano e grafica Innovation Studio.
L'ingresso è fissato a € 10,00 ridotto € 8,00 e dalle ore 19.00 sarà possibile anche cenare con i piatti cucinati dalla Pro Loco di Perinaldo.
Appuntamento fissato nella piazza grande della Chiesa di San Nicolò e poi formazione dei gruppi che, guidati nel centro storico, potranno ripercorrere in maniera divertente le gesta raccontate nei grandi poemi epici dell'Iliade e dell'Odissea, che in Troia hanno visto il centro nevralgico e originario di tutto. Partendo proprio dalla città contesa, in fiamme, agognata, depredata e lasciata alle spalle, lo spettacolo passerà in rassegna, in modo ironico, originale e con il coinvolgimento del pubblico, i personaggi mitologici e letterari, che hanno avuto per amore o per forza, Troia nel proprio destino. Elena, Paride, Zeus, ma anche i ciclopi, le colonne d'Ercole e il  mitico cavallo. Fino ad arrivare alla più stretta attualità con la recente crisi economica della Grecia nella quale, forse, anche Troia ha avuto le sue belle responsabilità.
Più di venti attori in scena per quello che già si preannuncia un grande successo e di cui è già stata prevista una replica fissata per Sabato 16 Settembre alle ore 21.00 nei bellissimi Giardini Botanici Hanbury di Ventimiglia in frazione La Mortola Inf.re a chiudere il calendario di "HanburycheSPETTACOLO!2017".
"TUTTA COLPA DI TROIA" gode del patrocinio e del contributo del Comune di Perinaldo, anche Città dell'Olio e Bandiera Arancione, del sostegno di Arredamenti Fogliarini di Perinaldo e della libreria Casella di Ventimiglia, dello sponsor tecnico di VAMA SERVICE ed è un evento inserito da LIBER theatrum nel più ampio progetto "AWEEKENING".
ReP

____________
Pubblicato da:


mercoledì 16 agosto 2017

Ventimiglia, il gruppo Jazz 5et fusion ai Giardini Hanbury

Domenica 20 Agosto, alle ore 21.15


Dopo il grande successo di sabato scorso per il concerto dei TAITA' nuovo appuntamento musicale previsto nel calendario di "HanburycheSPETTACOLO!"17 fissato per Domenica 20 Agosto quando - alle ore 21.15 - sarà la volta dell'attesissimo gruppo JAZZ5ETFUSION per una serata che già si preannuncia unica e indimenticabile. Cinque incredibili musicisti saliranno sul suggestivo palco davanti alla Villa: Martino BIANCHERI (tromba) - Maurizio DITOZZI (sax tenore) – Lorenzo HERRNHUT-GIROLA (chitarra) – Luca VALENTI (basso elettrico) – Andrea MARCHESINI (batteria)
Una nuova ed estemporanea formazione creatasi recentemente e che “HanburycheSPETTACOLO!” ha il piacere e l'onore di ospitare. Cinque artisti di alto profilo che daranno vita ad una serata di grande suggestione. Prendendo spunto dal bel progetto di Martino Biancheri “MUXICA VIVA”, genere original latin jazz fusion, sempre con Maurizio Ditozzi al sax, ma ora con una nuova ritmica, formata da Lorenzo Herrnhut-Girola alla chitarra, Luca VALENTI al basso e Andrea Marchesini alla batteria, ecco prendere forma la rivisitazione di brani conosciuti, ma anche altri originali a comporre un lungo e articolato viaggio musicale da Horace Silver a Chick Corea, da Miles Davis ai grandi artisti dei giorni nostri, in un costante evolversi e divenire.

I concerti d'estate del Festival agli Hanbury si chiuderanno Giovedì 24 Agosto con "I NERAGIOSTRA" che per l'occasione presenteranno in prima assoluta il loro recentissimo nuovo cd "Per campar ci vuol fortuna".
Ultimi due appuntamenti di "HanburycheSPETTACOLO!"17 saranno due serate teatrali: la prima domenica 27 Agosto con Alessandro BERGALLO, noto attore anche del Teatro della Tosse, che darà vita a una divertente e poliedrica serata, anche di interazione con il pubblico, per presenterà il suo "BIS"; quindi Sabato 16 Settembre già molto attesa la replica di "TUTTA COLPA DI TROIA", per la regia dello stesso Bergallo e di Diego Marangon in scena in questi giorni a Perinaldo con i ventimigliesi "LIBER theatrum e "Gli SPIAZZATI di Genova.

"HanburycheSPETTACOLO" Teatro in movimento e Concerti d'estate, è organizzato dall'Associazione Culturale "LIBER theatrum, sotto l'egida dell'Università degli Studi di Genova, con il patrocinio e il contributo del Comune di Ventimiglia e di Regione Liguria, gode del sostegno di COOP Liguria, del supporto mediatico di RADIONIZZA (blog per gli Italiani in Costa Azzurra) ed è inserito nelle celebrazioni dei 150 anni della fondazione e creazione dei Giardini Botanici Hanbury.

Ingresso € 12,00 - ingresso gratuito per minori anni 6 - ingresso ridotto € 10,00 per soci COOP e minori da 6 a 14 anni
Referente:
INFO e prenotazioni: 338 6273449 - liber.theatrum@gmail.com
Contatti:
Informazioni biglietteria tel. 0184 229507 - email: info@cooperativa-omnia.com


ReP

Viverer e divertirsi in Liguria
Sanremo rende omaggio ai Queen con uno spettacolo di grande emozione (video e foto)

Freddy Mercury rivive a Villa Ormond nel grande concerto dell'Orchestra Sinfonica accompagnata da musicisti e attori in stato di grazia 

Un momento del concerto. In primo piano Giuseppe Esposto (Freddy Mercury) e l'autore dei testi Claudio Salvi.
Testo, foto e video di Enzo Iorio

Si è svolto domenica 13 agosto alle 21.30 - al Parco di Villa Ormond, il caloroso omaggio al gruppo di Freddy Mercury: “Queen Symphonies - The show must go on”. 
Protagonista della serata, l'Orchestra Sinfonica di Sanremo diretta dal M° Roberto Molinelli, che si è avvalsa del possente supporto rock della “Zero crossing band” e delle preziose tessiture vocali imbastite dal “Coro Musica Nova”.  
A far rivivere il mito del compianto Freddy, la splendida voce solista di Alberto Ambrogiani, che si è confrontato con partiture complesse e variegate senza mai rinunciare a tener fede alle tonalità originali, cosa difficilissima da garantire in un'esibizione live.
Non solo musica: su testi di Claudio Salvi, il poliedrico Giuseppe Esposto ha vestito letteralmente i panni di Mercury, raccontando tra un brano e l'altro, in prima persona, la biografia di un artista che, a 26 dalla sua scomparsa, continua ad emozionarci e che si è guadagnato, a buon diritto, un posto tra gli immortali. 






Alberto Ambrogiani

Giuseppe Esposto







“Queen’s Symphonies” (The show must go on)

Direttore e Arrangiatore: Roberto Molinelli
Cantante: Alberto Ambrogiani
Coro: Musica Nova
Band: “ZERO CROSSING BAND”
Concept e Testi: Claudio Salvi
Attori: Claudio Salvi e Giuseppe Esposto
____________
Pubblicato da:

domenica 13 agosto 2017

Quel messaggio anonimo a Margheria dei Boschi

L'iniziativa di alcuni sconosciuti in attesa di Ferragosto

Negli anni scorsi abbiamo visto spesso, dopo gli affollati picnic di ferragosto, le fotografie della sporcizia e del degrado diffuse sui social network, seguite dagli immancabili commenti indignati contro i barbari che grigliano e mangiano in angoli di paradiso e non si portano via i rifiuti che hanno prodotto. Soprattutto piatti, posate, bottiglie, bicchieri e sacchetti di plastica, tutta roba che, ormai lo sanno anche i sassi, non si biodegrada, ma resta lì a lungo e trasforma il paradiso in discarica. Stavolta qualcuno ha voluto giocare di anticipo e, dopo aver pulito per benino il luogo della scampagnata, ha lasciato scritto su un muro, usando il vecchio, caro e sostenibile gesso bianco, un eloquente messaggio: Potremmo tenere pulito così.

Niente firma. Solo la data. Quindi non sappiamo se a scriverlo siano stati adulti o ragazzi, un gruppo di scout o famiglie con bambini al seguito. Personalmente mi piacerebbe credere a quest'ultima ipotesi. Ma quello che colpisce sono il "potremmo" (come dire che non è un obbligo ma niente può impedirci di farlo se solo volessimo) e il "così" (l'esempio: ecco come abbiamo lasciato noi questo posto e come dovreste lasciarlo anche voi).

Le foto che pubblichiamo mostrano effettivamente uno spazio molto pulito. C'è anche una griglia per il barbecue a disposizione di coloro che arriveranno nei prossimi giorni. Cosa ne dite? Potremmo lasciare pulito così? Buon ferragosto.
Enzo Iorio






____________
Pubblicato da:


venerdì 11 agosto 2017

Marino Magliani chiude la rassegna letteraria “Non Solo Spiaggia 2017”

Sabato 12 agosto alle ore 18 a Grimaldi Superiore


Sabato 12 agosto alle ore 18 a Grimaldi Superiore, nella sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso, si chiude  la rassegna letteraria “Non Solo Spiaggia 2017”

MARINO MAGLIANI
L'ESILIO DEI MOSCERINI DANZANTI GIAPPONESI

Un uomo, di professione traduttore, ha lasciato la sua terra d’origine, è andato lontano (in diversi lontani) e non è più tornato. Un esilio volontario, forse da sé stesso. Ritorni e ripartenze, dalle rive del mare di casa alle dune del Mare del Nord, nei luoghi anfibi dove la sera si radunano i gabbiani e i moscerini danzanti giapponesi.

Un’autobiografia, per frammenti e senza soggetto, che si presuppone vera proprio perché non c’è nessuna prova che lo sia. Il mare, le spiagge, l’orizzonte di sabbia, le acque ricorrono nel libro come un connettivo della nostalgia. Da un esilio all’altro, il luogo della presenza: «Dicono che gli esuli fanno bene due cose, una è camminare lungo le rive di un fiume, o di un mare, di un lago, di un canale. L’altra è non dormire la notte».

Ingresso libero - Segue rinfresco

____________
Pubblicato da:


Viverer e divertirsi in Liguria
A Rocchetta le fiabe diventano un festival

Dal 12 al 14 agosto Rocchetta Nervina ospita il Festival delle Fiabe

Photo credits: http://parconaturalealpiliguri.it
La nuova edizione del Festival delle Fiabe di Rocchetta Nervina, in scena i giorni 12,13 e 14 agosto, rappresenta una svolta innovativa nella storia di questa manifestazione organizzata dal Comune per il 15° anno consecutivo.
Per la prima volta, infatti, si metterà in scena una fiaba scritta appositamente per l’occasione: “L’Apprendista Stregone”. Lo spunto è dato dalla rivisitazione disneyana dell’omonimo poema di Goethe, ma sviluppa una storia originale.
Altre info qui.

____________
Pubblicato da:

Viverer e divertirsi in Liguria
Va in scena il teatro in bianco e nero dei Contrapposti

Sabato 12 agosto, a Montegrosso Pian Latte, Marta Laveneziana e Salvatore Stella portano sul palco "Pot-Pourri".

Sabato 12 agosto a Montegrosso Pian Latte, ore 21:00, serata teatrale “Pot-Pourri” con la compagnia “I Contrapposti… Teatro in bianco e nero”: Marta Laveneziana e Salvatore Stella saliranno sul palco e racconteranno attraverso brevi monologhi le debolezze dell’essere umano, nella veste di personaggi immaginari all’apparenza slegati tra loro, ma uniti dalla stessa voglia di riscatto.
Così la Strega Grimilde si confronterà con la Portinaia Apollonia, il delirio di un uomo “malato” di Puntualità incontrerà la forza della speranza di Penelope, fino ad un originale e imprevedibile Otello.
Info: Pro Loco Montegrosso Pian Latte – Tel. 347 318 3308

____________
Pubblicato da:


Viverer e divertirsi in Liguria
Triora, Paolo Rossi presenta i suoi "lupi estremi"

Sabato 12 agosto alle ore 21:30 a Triora, il fotografo Paolo Rossi presenterà il suo primo libro per immagini dedicato ai lupi in libertà.

Sabato sera 12 agosto alle ore 21:30 a Triora, il fotografo Paolo Rossi presenterà il suo primo libro per immagini dedicato ai lupi in libertà.
Nel volume, l’autore ha raccolto i migliori scatti realizzati durante ore, giorni e anni di appostamento in natura (soprattutto sui monti liguri). I “lupi estremi” sono creature elusive come spettri selvaggi, che abitano terre aspre e radure incastonate tra fitti boschi ormai dimenticati dall'uomo.
____________
Pubblicato da:


Viverer e divertirsi in Liguria

giovedì 10 agosto 2017

Una storia fantastica nel Bosco di Gouta
Venerdì 11 agosto, un'insolita escursione nella foresta di abeti bianchi più estesa della Regione Liguria
Photo credits: http://parconaturalealpiliguri.it/
Il Tour Sangura Spergura, con la guida Eleonora Martini, organizza escursioni dedicate alla natura con un taglio insolito: venerdì 11 agosto ci si sposterà in un’area di pregio naturalistico contigua alle Alpi Liguri, Gouta, famosa per essere la foresta di abeti bianchi più estesa della Regione Liguria. E’ previsto un breve itinerario nel bosco, alla ricerca di spunti per la costruzione di una storia fantastica.
Ritrovo: ore 8:45 ad Apricale, posteggio bivio per Perinaldo/Bajardo oppure alle ore 9:30 presso Gouta.
Altre info qui.
____________
Pubblicato da:


Viverer e divertirsi in Liguria

martedì 8 agosto 2017

"Ventimiglia si sente sola", il reportage sui migranti del Corriere della Sera

23mila abitanti e oltre 30mila migranti in transito, "l’immigrazione
è arrivata al capolinea".

Il magazine settimanale del Corriere della Sera dedica un bel reportage al rapporto che la Città di confine vive quotidianamente con la situazione dei migranti.
"La geopolitica ha deciso di trasformare questo ultimo lembo di terra italiana nel collo di bottiglia di un fenomeno che sembra incontrollabile".
Leggi l'articolo qui.

____________
Pubblicato da:


Viverer e divertirsi in Liguria
Ventimiglia, ecco i vincitori dell'Agosto Medievale

Assegnati i premi dell'edizione 2017, dedicata alla memoria del prof. Giuseppe Palmero


Il Carbaso 2017, ambitissimo trofeo del mare, viene conquistato dal gozzo del Sestiere Campu.

Il palio cittadino dell'Agosto medievale 2017 quest'anno è stato dedicato alla memoria del prof. Giuseppe Palmero, membro della giuria storica delle rievocazioni di diverse edizioni della manifestazione. Se l'è aggiudicato il Sestiere Ciassa, che festeggia con gran tripudio il trofeo!

RIEVOCAZIONE STORICA 2017
  • 1) CIASSA
  • 2) MARINA
  • 3) AURIVEU
  • 4) CAMPU
  • 5) CUVENTU
  • 6) BURGU
Redazione

Viverer e divertirsi in Liguria
Notti di Mediestate e delle Perseidi, Ventimiglia rievoca il fascino della Storia

 Agosto Medievale 2017  - Reportage dal cuore della rievocazione storica 


Reportage dal cuore della rievocazione storica
(notte delle perseidi: a.d. 2017, li 4 del mese di agosto)

Uno sguardo femminile sulla storia della contea di Ventimiglia o le donne protagoniste di un lungo medioevo storico? Il tema proposto per la rievocazione storica di quest’anno è molto intrigante e i Sestrieri non si sono sottratti alla messa in scena.
Tra la notte di media estate e la notte delle perseidi (3 e 4 agosto 2017), un folto pubblico è rimasto affascinato dalle locations suggestive ricreate ad hoc nella città alta. Il percorso consente di perdersi tra i carrugi per riscoprire il fascino di un centro medievale, e addentrarsi in uno dei borghi tra i più articolati e complessi quantomeno in Liguria e oltre. L’itinerario suggerito nella ricca e utilissima brochure indica il percorso storico-cronologico delle protagoniste di questa edizione 2017. Allora dalla regina Giovanna d’Angiò (XIV secolo) a Renata, ultima discendente del ramo dei Ventimiglia-Lascaris, conti di Tenda (XVI secolo) sono sei le dame che intrecciano la storia della città.
Ritrovati gli statuti della repubblica di Onzo

Risalgono a 500 anni fa e ispirarono le democrazie di oggi

I cittadini di Onzo, un comune di 220 abitanti situato in Alta Valle Arroscia, furono tra i primi d'Europa a dotarsi di ordinamenti repubblicani, e li strutturarono talmente bene che sono serviti da ispirazione alle repubbliche moderne.

Per questo motivo gli onzesi andavano fieri dei loro statuti e li custodirono gelosamente fino a che, complice il caos determinatosi durante la Seconda guerra mondiale, qualcuno pensò bene di sottrarli per "metterli al sicuro". Da quel momento se ne erano perse le tracce. Grave perdita, per gli abitanti del piccolo borgo che amano ricordare le circostanze in cui  ebbero origine quei preziosi documenti.

Dopo aver acquistato, per la strabiliante somma di 50.000 scudi d'oro, la propria indipendenza da Genova, il paesello del savonese impiegò un anno per scrivere gli statuti (precisamente dal 16 settembre 1580 al 4 settembre 1581). Essi avrebbero consentito alla neonata Repubblica di vivere in pace e in libertà per più di due secoli, fino a quando Napoleone Bonaparte discese in Liguria e soggiogò l'intera regione.

Essendo pertanto testimoni della fiera Storia di Onzo, gli statuti della Repubblica non potevano in alcun modo diventare oggetto di rinuncia e infatti, dopo lunghe e minuziose indagini, grazie ai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico di Genova, sono stati ritrovati. Saranno presto riportati a Onzo e collocati in adeguate strutture espositive, a disposizione di quanti vorranno leggervi le basi normative delle attuali democrazie.
Enzo Iorio
____________
Pubblicato da:


Viverer e divertirsi in Liguria