Header Ads

20miglia.com

18° Giornata FAI di Primavera, 27-28 marzo 2010

L'iniziativa in Provincia di Imperia: Sanremo
Passeggiando nella “pigna” di San Remo alla riscoperta di bellezze e atmosfere dimenticate


“... cancellavo polemicamente tutto il litorale turistico, lungomare con palmizi, casinò, alberghi, ville, quasi vergognandomene; cominciavo dai vicoli della città vecchia (...)”
Italo Calvino


Prefazione de “Il sentiero dei nidi di ragno” 1964


Visitare il cuore della “Pigna” significa effettuare un viaggio nel tempo, un ritorno all’inizio del secolo scorso, al tempo dei Semeria, i Sapia, i Manara, i Lanteri... un’ esistenza trascorsa tra le case nobili di via Palma, i fondi e le piazzette ombrose che si aprono tra i “carrugi”. Era il tempo in cui si poteva ascoltare il canto di chi stendeva i panni sulle altane o nei piccoli giardini di agrumi ritagliati tra i palazzi, mentre gli artigiani rifinivano il loro lavoro nelle botteghe affacciate sui vicoli, accompagnati dall’appetitoso profumo della “sardenaira”...
La Giornata FAI di Primavera 2010 vuole offrire un “amarcord” di intime, quotidiane bellezze, rivelato da una “Pigna” che, per quanto offesa da anni di oblio e trascuratezza, grazie all’impegno di persone sensibili e voloenterose, sta ritrovando la fierezza, della propria robusta ossatura, delle sue preziosità tutte da riscoprire.
Beni aperti: le porte di S. Stefano e il "vicolo coperto Vallai", la Piazza dei Dolori con l'Oratorio di S. Sebastiano e palazzo Gentile-Spinola, la porta e la Chiesa di S. Giuseppe, il Santuario della Madonna della Costa, la Cappella Bottini
Per tutti i Beni apertura Domenica 28, ore 10.00 – 18.00
Corsie preferenziali per Iscritti FAI; possibilità di iscriversi in loco
Visite guidate
Apprendisti Ciceroni®

da: http://www.giornatafai.it



Immagini dei temi di Galeries. Powered by Blogger.