mercoledì 4 agosto 2010

Un consiglio che vale... ACQUA!!!



Sapete dove buttare l'olio della padella dopo una frittura fatta in casa?
Sebbene non si facciano molte fritture, quando le facciamo, siamo soliti buttare l'olio usato nel lavandino della cucina o in qualche scarico, vero?
Questo è uno dei maggiori errori che possiamo commettere. Perché lo facciamo?
Semplicemente perché non c'è nessuno che ci spieghi come farlo in forma adeguata.
Non parlo di grandi citta' dove esistono i contenitori adatti, ma dei centinai di grandio e piccoli comuni dove non esistono!
UN LITRO DI OLIO rende non potabile CIRCA UN MILIONE DI LITRI D'ACQUA, quantità sufficiente per il consumo di acqua di una persona per 14 anni.
Se poi siete così volenterosi da conferirlo ad una ricicleria pubblica ancora meglio, diventerà biodiesel o combustibile. 
Dove non esistono, sempre per i piu' volenterosi, l'olio usato va invece portato da un qualsiasi benzinaio. 
I benzinai raccolgono olii usati (motori, etc..) e li danno a ditte specifiche che li riciclano per creare lubrificanti.
Questa e' , per adesso, la soluzione ideale :-D

Se tu scegli DI CONDIVIDERE questa 
nota con i tuoi amici, l'ambiente e i ns. figli ti saranno molto riconoscenti! 
Magari molti nn lo sanno!

P.S. Comunque per onore di cronaca molti leggendo la nota mi hanno aggredito con messaggi!!! (non sono io ad inquinare il mondo). 
P.S. di P.S. QUESTO ERA QUANTO, ORA MI SCRIVERETE DICENDO IL BENZINAIO PAGA PER LO SMALTIMENTO:
SENSIBILIZZATE GLI AMMINISTRATORI COMUNALI O CHI PER LORO AL PROBLEMA PERCHE' COME AVETE POTUTO CONSTATARE ESISTE!!!!! MA NESSUNO FA NIENTE! GRAZIE!
A Ventimiglia...

Ventimiglia

Libri