Header Ads

20miglia.com

"Gli Innamorati" al Casino' di Sanremo

Comunicato stampa:
"Gli Innamorati" di C.Goldoni in scena al Teatro dell'Opera del Casino' di Sanremo a cura del Teatro dell'Albero, domenica 2 gennaio 2011 ore 21. 
Pre vendita al botteghino del teatro dalle 16 alle 19 tel.  0184 595273 oppure al 347 7302028; biglietti platea € 15, galleria € 10.
Lo spettacolo fa parte  del calendario degli eventi natalizi  organizzati dal Comune di Sanremo in collaborazione con il Casino'


GLI INNAMORATI
Carlo Goldoni 1759
Note di regia

Nelle sue “Memorie” Goldoni scrive, a proposito di questa commedia, di essersi ispirato a “le follie d’amore in un paese nel quale il clima riscalda i cuori e le teste più che altrove”.
E mai, come di questi tempi, queste parole suonano più attuali . Capolavoro assoluto di Goldoni, certamente la più bella commedia in lingua dopo “La locandiera”, “Gli innamorati” è un lavoro di stupefacente perfezione formale e di sottilissima indagine psicologica, centrata e risolta, senza praticamente intreccio, su un solo tema: la gelosia, gli scontri e le incomprensioni di due personaggi, Eugenia e Fulgenzio, che si amano profondamente e che, alla fine, si sposeranno per autonoma e reciproca  scelta. Commedia della passione più che della gelosia, “Gli innamorati” non vivono del rapporto dei due protagonisti con l’ambiente e gli altri personaggi che li circondano, come avviene in altre opere goldoniane. Tutta l’azione si svolge all’interno di loro stessi, del loro modo di amarsi, di ferirsi, di prendersi e lasciarsi. Mai prima di questa commedia Goldoni aveva indagato sull’amore  con tanta profondità, senza per questo rinunciare minimamente al comico che scaturisce anche dalle passioni più travagliate. La violenza passionale di Eugenia, non nasce da un problema caratteriale, ma da una consapevolezza della propria differente situazione sociale rispetto a Fulgenzio e, soprattutto,da un’esigenza dell’anima. Eugenia ha vinto una guerra assai pericolosa: la sua vittoria consiste nella rivendicazione di una specie di parità per il suo sesso. Di fronte alla sua vitalità e risolutezza, Fulgenzio appare assai più vulnerabile, con il suo eccessivo senso dell’onore e la sua fragilità psicologica. Attuale come sempre nella sua tessitura originale senza  bisogno di snaturarla per renderla “moderna”, la commedia ha già in sé tutti i messaggi che la rendono convincente senza escogitare  equivoci interpretativi che la renderebbero irriconoscibile.

Personaggi e interpreti:
Fabrizio, vecchio cittadino: Anselmo Nicolino
Eugenia, nipote di Fabrizio: Dalia Lottero
Flamminia, nipote di Fabrizio, vedova: Loredana De Flaviis
Fulgenzio, cittadino,amante di Eugenia: Paolo Paolino
Clorinda, cognata di Fulgenzio: Daniela Di Gregorio
Roberto, gentiluomo: Franco la Sacra
Ridolfo, amico di Fabrizio: Maurizio Lavagna
Lisetta, cameriera in casa d Fabrizio: Graziella Tufo
Succianespole, vecchio servitore di Fabrizio: Mariano Longo
Tognina, serva di Fulgenzio: Marinella Rambaldi

Tecnico delle Luci e del suono: Toni Damiano      
Allestimento scenico : CARLO SENESI
Costumi: CARLO SENESI
Con la collaborazione  della sartoria “Dario Iosue” di Sanremo
REGIA : CARLO SENESI

PRODUZIONE:   TEATRO DELL'ALBERO


Immagini dei temi di Galeries. Powered by Blogger.