venerdì 29 aprile 2016

Badalucco: Andrea Iorio espone alla 'Art Gallery'. Sabato l'inaugurazione.

L'inaugurazione è prevista per sabato alle 17 in via Bianchi 1, nella nota galleria brillantemente gestita dall'associazione culturale “Arte Senza Confini”.

Andrea Iorio, mostra antologica alla "Badalucco Art Gallery".

Una galleria moderna, fresca e vivace. Un caratteristico paesino nell'entroterra del Ponente Ligure. Una mostra antologica che racconta tutto il pensiero del giovane autore. Un artista emergente, eclettico e ribelle.

Sono questi gli ingredienti della mostra personale di Andrea Iorio presso la Badalucco Art Gallery nell'omonima località dell'entroterra taggiasco. L'inaugurazione è prevista per sabato alle 17 in via Bianchi 1, nella nota galleria brillantemente gestita dall'associazione culturale “Arte Senza Confini”. La ricerca artistica di Iorio ha inizio nel 2012, anno di sperimentazione informale, dalle tele di grande formato alle grandi campiture cromatiche; fase, questa, ancora in due dimensioni. Nella fase successiva l'artista ventimigliese ricuce provocatoriamente quel taglio che Fontana diede alla tela bidimensionale e alla “vecchia arte”; il tentativo paradossale di suturare lo spazio sancisce così la supremazia della terza dimensione.
Un'opera di Andrea Iorio, di chiara ispirazione "fontaniana".


Lo spazio diventa poi il mezzo per sottolineare il soggetto dell'opera, il quale fuoriesce dalla tela e si staglia sul bordo della cornice; la tela diviene puro supporto e il soggetto assume vita propria. Oltre alla ricerca formale, non mancano importanti spunti di riflessione. La serie dei Santi Laici consacra alla memoria collettiva le figure di importanti personaggi e gli echi delle loro gesta, tra l'iconografia classica religiosa e la nuova lingua della street art. Per la prima volta, insieme alle tele-scultura, saranno esposte alcune delle fotografie dell'artista che ricercano nella realtà urbana le astrazioni tipiche della sua prima fase pittorica.

“Ho voluto mettere tutto me stesso in questa mostra per mettere a nudo il mio pensiero e per far percorrere al visitatore tutte le tappe della mia ricerca. Voglio che chi guarda si senta immerso nelle mie idee per entrare in dialogo con esse, per farle proprie o per metterle in discussione”.
La mostra terminerà domenica 3 luglio e sarà visitabile tutti i venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 20 con entrata libera.
_____________________________________

Spazio associazioni: notizie, fotografie, interviste, obiettivi e motivazioni


I più letti del mese

A Ventimiglia...

Ventimiglia

Cartoline
Teatro