lunedì 19 settembre 2016

Ventimiglia, l'orto delle suore

 L'orto delle suore in cima al capo di Ventimiglia alta in un video ripreso da Lillo di Franco.

Testo di Enzo Iorio
La Congregazione delle Figlie di Maria Santissima dell’Orto  fu fondata il 12 gennaio 1829 dal Vescovo di Chiavari  Antonio Gianelli.
Otto Suore Gianelline di Nostra Signora Dell’Orto (meglio conosciute come "Le Suore dell'Orto") giunsero a Ventimiglia il 12 Dicembre 1842, quando era Vescovo di Ventimiglia Mons. Biale, il quale aveva chiesto al Gianelli (antico compagno di studi in Seminario), che gli inviasse qualcuno per far rinascere la città di Ventimiglia, abbattuta e impoverita dalle guerre napoleoniche e dalle malattie. Le otto suore si stabilirono nel convento di Sant’Antonio, situato sul poggio più estremo della Città Alta e si adoperarono come istitutrici, educatrici e perfino infermiere, prestando la loro opera caritatevole nel vicino Ospedale di Santo Spirito. Ancora oggi le Suore dell'Orto rappresentano un punto di riferimento importante per i Ventimigliesi e il loro orto continua a esercitare quel fascino che ha sempre avuto. Chi non l'ha mai visitato può, grazie a questo video del signor Di Franco, farsi un'idea di cosa potrebbe essere una visita a quel sito incantevole.

Da dove deriva il nome delle Suore dell'Orto?
La congregazione nacque, come abbiamo detto, a Chiavari, nel 1829.
Detta inizialmente delle Figlie di Maria, presto aggiunse alla denominazione il titolo "dell'Orto", in omaggio ad un'immagine della Madonna venerata nel principale santuario chiavarese, sorto in seguito a un'apparizione miracolosa.
Secondo il racconto delle cronache infatti la Vergine Maria sarebbe apparsa il 2 luglio 1610 a un certo Sebastiano Descalzo in una zona di Chiavari  dove un tempo erano gli orti. Fu proprio in uno di questi piccoli terreni che il Sebastiano ebbe la visione e da cui appunto deriverebbe la denominazione Madonna dell'Orto. Occorre ricordare che nel luogo dell'apparizione era già presente un pilone che raffigurava la Vergine con i santi Sebastiano e Rocco, eretto dai cittadini di Chiavari per scongiurare l'epidemia di peste che afflisse la cittadella nel 1493 e nel 1528. In seguito all'apparizione, constatata ancora una volta la sacralità del luogo, gli abitanti della città ligure decisero di erigere un nuovo tempio religioso, nei pressi dell'antico pilone. La prima pietra fu collocata il 1º luglio 1613.
Il fondatore della congregazione Antonio Maria Gianelli, fu proclamato santo il 21 ottobre 1951 da papa Pio XII.
Enzo Iorio
Antonio Maria Gianelli, fondatore della congregazione delle "Suore dell'orto".

____________
Pubblicato da:
Le più belle fotografie di Ventimiglia

A Ventimiglia...

Ventimiglia

Libri