Header Ads

20miglia.com

Vincent van Gogh, Sentiero ad Arles, 1888

La semplicità di una composizione quasi infantile, resa indimenticabile da un colorismo unico e geniale.

Vincent van Gogh (1853-1890), Sentiero ad Arles, 1888.
enzo.png Posted by Enzo Iorio

Il tratto inconfondibile del pennello intriso di olio pigmentato che accarezza la tela; l'amore profondo per la natura di un luogo che gli ispirò innumerevoli opere; la serenità d'animo che sporadicamente si riaffacciava nel suo cuore. C'è tutto questo in "Sentiero da Arles", un dipinto del 1888 che ci colpisce per la composizione quasi infantile e per il colorismo intenso, lirico e geniale.

Il pittore olandese Vincent van Gogh ci ha lasciato quasi 900 dipinti e più di un migliaio di disegni. Nacque nel 1853 e iniziò a mostrare il proprio talento artistico sin da bambino, nonostante fosse osteggiato dal padre, pastore protestante, che cercò ripetutamente di allontanarlo dall'attività creativa. Vincent morì giovane, 37enne, dopo aver trascorso molti anni soffrendo di frequenti disturbi mentali.
Fu un artista incompreso, se non addirittura disprezzato. Ottenne la fama dopo la morte e ancora oggi è uno dei geni dell'arte più amati.




Sostieni la mia pagina con il tuo Like:
Immagini dei temi di Galeries. Powered by Blogger.