Header Ads

20miglia.com

“La bambina con la valigia rossa”, una mostra-spettacolo per non dimenticare.

Per la Giornata della Memoria, un evento ispirato al racconto di Enzo Iorio dedicato alla Shoa. A Bordighera, sabato 27 gennaio alle ore 18.

Particolare della copertina del libro "Goccia del Mare".


E' un'alchimia perfetta quella che si è creata tra due giovani attori, 7 artisti del Ponente Ligure, lo scrittore Enzo Iorio e il musicista Marco Balbo in occasione della Giornata della Memoria. 
Il 27 Gennaio 1945 i soldati russi liberavano il campo di concentramento di Auschwitz e il 27 Gennaio 2018 il Mondo ricorderà dopo 73 anni le atrocità commesse dall'Essere Umano contro milioni di altri Esseri Umani. Sabato prossimo a Bordighera sarà celebrata questa ricorrenza con “La bambina con la valigia rossa” una mostra spettacolo dedicata alle vittime innocenti delle persecuzioni razziali.
L'evento prende spunto dal racconto “Goccia del Mare”, scritto da Enzo Iorio per narrare l’amicizia e la complicità tra una bambina ebrea e un piccolo balilla a Sanremo durante la Seconda guerra mondiale. 
A dare vita e voce ai due protagonisti saranno i due giovani attori Rosalinda Esposito e Andrea Iorio.
Con lo stesso intento commemorativo, Elia Barone, Saverio Chiappalone, Andrea Iorio, Sandro Libra, Roberto Pallanca, Ivan Secco e Pino Venditti esporranno pitture, fotografie e sculture.
A scandire il ritmo del racconto e ad accompagnare le suggestioni dei sei artisti saranno le note di Marco Balbo e della sua chitarra. Il tutto avverrà tra i carrugi di Bordighera Alta nell'intimo spazio di Via Dritta 22 curato da Claudia Roggero.
L'appuntamento è per sabato prossimo, 27 gennaio, alle 18.00 presso la Galleria di Via Dritta, nel Centro Storico di Bordighera. Le opere degli artisti saranno visibili sabato 27 e domenica 28, dalle 16 alle 20.
Ingresso libero
Locandina dell'evento.




Ti piace questo post? Condividilo!



Immagini dei temi di Galeries. Powered by Blogger.