Header Ads

20miglia.com

PALLAMANO VENTIMIGLIA, LA SERIE B E' AD UN SOFFIO



Comunicato stampa


IMMENSA PALLAMANO VENTIMIGLIA !!!  
ESPUGNATA BIELLA
 ADESSO LA SERIE B E' AD UN SOFFIO. 
Grandissima impresa dei ragazzi di Pippo Malatino e José  Da Silva che dopo una durissima battaglia sconfiggono il Biella per 25-21 e vedono aprirsi le porte della Serie B. 
      Ce l'hanno fatta!!! I ragazzi di Pippo Malatino e dei fedelissimi José  Da Silva e Bernard Giordanella,  sono riusciti sabato sera 6 marzo, ad espugnare il campo dei loro rivali del HB Biella ed ha conquistare una vittoria che potrebbe essere decisiva, sull'esito del Campionato di Serie C.
      Sostenuti da un numeroso e calorosissimo pubblico, venuto appositamente da  Ventimiglia per  incoraggiare i loro beniamini, i giovani frontalieri, hanno avuto il merito di non tremare di fronte ai loro valorosi e fortissimi avversari ed a rendere forse epica una indimenticabile serata.  Restano ormai solo tre partite alla fine del Campionato di Serie C e  se nelle restanti giornate la Pallamano Ventimiglia riuscirà a mantenere la concentrazione e l'entusiasmo fin qui manifestato, niente potrà impedirgli di conquistare la Serie B, un risultato questo che ha dell'incredibile, se si pensa che solo qualche anno fa questa disciplina era assolutamente sconosciuta a Ventimiglia.



      Veniamo alla cronaca dell'incontro. Le due squadre già dalle fasi di riscaldamento, facevano trapelare con evidenza, la tensione agonistica e la voglia di impressionare i propri avversari; la Pallamano Sport Club Ventimiglia, schierava in porta Cattaneo; alle ali Coppo a sinistra ed Uras a destra; terzino destro Bollo; capitan D'Attis terzino sinistro; l'asse centrale era completato da Maugeri e dal pivot Macera. In panchina pronti a dare man forte sedevano, De Villa, Filardo, Marrali, Riceputi ed i giovanissimi Filiberto, Lina e Giordanella(secondo portiere).

      L'incontro era subito caratterizzato da grande ingaggio fisico tra le squadre; le difese avevano la meglio sulla creatività  degli attaccanti e per lunghi tratti, non si vedevano grandi giocate. Un continuo alternarsi di vantaggi e pareggi, veniva scambiato tra le due squadre ed alla fine del primo tempo, il Biella, assolutamente deciso a far suo il risultato, conduceva la partita per 13 a 12.

      Nella ripresa, ancora grande equilibrio; al 15°  minuto, il Biella provava a forzare i tempi e con determinazione creava un "mini-breack"(19-17), che coadiuvato dalla doppia espulsione temporanea di Filardo e Bollo, sembrava decidere irrimediabilmente le sorti della gara.
      Accadeva allora l'incredibile(!!). In inferiorità numerica i frontalieri tiravano fuori tutto il loro carattere e la loro determinazione, l'estrema volontà, il coraggio e l'orgoglio,  che contraddistingue la personalità di questo gruppo e sostenuti da uno straordinario Macera  migliore in campo ed autore di ben 9 reti,  riuscivano addirittura a pareggiare(19-19). A questo punto l'esultanza incredibile dei tifosi accorsi ad incoraggiare la squadra, creava un atmosfera indescrivibile, i ragazzi ventimigliesi, capivano che i loro avversari avevano subito un duro colpo al morale ed affondavano i colpi, chiudendo con un incredibile parziale di 8 a 2 la partita, più due rigori falliti, che danno completamente l'idea della "trans agonistica" che i ragazzi di Pippo Malatino hanno vissuto.
      Al fischio finale, 25 a 21 era il risultato e la felicità dei giocatori, dei sostenitori e dei responsabili della Pallamano S.C. Ventimiglia, era debordante e piena di sincera emozione.

" Non dimenticheremo mai questa serata; adesso per renderla veramente importante, dobbiamo mantenere i piedi saldi a terra, e non sbagliare le prossime tre partite, che ci vedono impegnati nel "Derby" in trasferta contro l'Imperia, in casa contro l'Ossola e poi ancora in trasferta a Torino. Possiamo permetterci anche un passo falso, ma ciò deve solo servire a darci serenità e non a farci perdere la giusta concentrazione.
       Tutti i ragazzi, oggi, sono stati encomiabili; hanno fatto vedere un carattere eccezionale ed un coraggio da leoni. La partita è stata difficilissima ed ai nostri avversari vanno fatti tutti i nostri più sinceri complimenti; con grande lealtà e sportività hanno provato a vincere l'incontro, ma noi questa sera avevamo un appuntamento con la storia e non volevamo assolutamente mancarlo; così è stato e grande parte di merito va anche ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto con passione per tutto l'arco dell'incontro e ci hanno accompagnato in questo lungo viaggio. Siamo convinti di averli ripagati con il nostro sforzo e la nostra stupenda prestazione, un grazie sincero dal profondo del nostro cuore.
      Tra i ragazzi, non c'è ne stato uno che non abbia dato il massimo; D'Attis ha messo tutto il suo coraggio; il giovane Maugeri, ha guidato con ordine la squadra, Bollo è stato epico, Uras, decisivo nel finale, con la rete del doppio vantaggio(21-23) a tre minuti dalla fine e di un prodigioso intervento difensivo successivo che ha dato il colpo di grazia ai nostri avversari; Coppo,  De Villa , Riceputi e Filardo, anche se non in perfetta forma fisica, hanno tirato fuori carattere ed energie insperate; il nostro portiere Cattaneo ha fatto degli interventi straordinari ed ha addirittura realizzato una rete da porta a porta;  la panchina composta da Marrali, Lina, Filiberto e Giordanella, ha contribuito in maniera fondamentale incoraggiando i compagni sul campo e capendo l'atmosfera dell'incontro. Per ultimo lascio Macera, oggi è stato assolutamente "MONUMENTALE"; ha dato equilibrio sia al reparto di attacco che in quello difensivso ed ha fatto valere tutta la sua esperienza, realizzando tra l'altro nove reti personali, che gli danno la palma di migliore in campo.
      Grande merito anche ai miei collaboratori i tecnici, Da Silva e Giordanella, che con grande competenza hanno tenuto saldi tutti gli elementi indispensabili ad esprimere  una incredibile prestazione, che potrebbe segnare la nostra storia e consegnare alla cronaca, un avvenimento che si ricorderà per lungo tempo".
      Queste le appassionate parole di Pippo Malatino, direttore sportivo ed allenatore della pallamano Sport  Club Ventimiglia.
      Il prossimo incontro, il "Derby ligure" contro l'Imperia, potrebbe già essere decisivo per la matematica certezza e si svolgerà domenica 21 marzo al nuovo Pala Sport del nostro capoluogo.

      Ecco di seguito il tabellino dell'incontro:


HB Biella - Pallamano Sport Club Ventimiglia  21-25(p..13-12)
      Pallamano Sport Club Ventimiglia:
            Cattaneo L.(p. 1 ), Giordanella E.(p.), De Villa A,
            D'Attis A.(7), Maugeri M.(3), Bollo K.(4), Uras U.(1), Macera G.(9), Riceputi M.,   Filardo D., Coppo S., Marrali D., FilibertoG., Lina P.
            Allenatori: Pippo Malatino, José Da Silva e Bernard Giordanella


Immagini dei temi di Galeries. Powered by Blogger.