mercoledì 12 gennaio 2011

Pauline Félicité, la marchesa di Ventimiglia

Marquise de Vintimille, Aurora
Jean-Marc Nattier (1685–1766)
146.1 × 114.3 cm - Detroit Institute of Arts, Detroit, Michigan USA

Pauline Félicité de Mailly nacque a Parigi nel 1712 e morì il 9 settembre 1741. Fu la seconda delle cinque famose sorelle de Nesle, quattro delle quali, lei compresa, furono tra le amanti di re Luigi XV di Francia.
Divenne marchesa di Ventimiglia il 28 settembre del 1739, sposando Jean Baptiste Félix Hubert de Vintimille, marchese di Ventimiglia, su espresso desiderio del re, che era appassionatamente innamorato di lei. Dopo il matrimonio, partito il marchese, Pauline rimase incinta di Luigi XV e gli diede un figlio maschio, Charles de Vintimille (1741-1814), marchese di Luc, detto «Demi-Louis» (piccolo Luigi) per la sua inconfondibile somiglianza con il padre naturale. La marchesa morì di parto e il re ne fu affranto. Il suo corpo fu esposto nel Letto di parata della reggia di Versaille, ma durante la notte le guardie lasciarono la camera incustodita per andare a ubriacarsi e la folla vi irruppe e mutilò il corpo di quella che venne consideravano "la puttana del re".
Pauline Félicité, descritta dai contemporanei come "graziosa, dal lungo collo di cigno, ma non bella", ci viene presentata da Jean-Marc Nattier in questo dipinto del 1741 nelle vesti della dea Aurora.

Recentemente abbiamo parlato di...