Header Ads

20miglia.com

Scrittori per un giorno, gli studenti di Vallecrosia “al lavoro” con Enzo Iorio

L'autore di Goccia del Mare incontra i ragazzi delle Medie e li invita a riflettere sulla Memoria e a giocare con il testo.


Da lettori a scrittori, il passo può essere breve. Soprattutto se a guidare il percorso è qualcuno che ha già scritto diversi libri e di mestiere fa l'insegnante. 
Succede a Vallecrosia, all'Istituto Comprensivo “Andrea Doria” dove, martedì 6 febbraio, su iniziativa delle professoresse Franca Martino e Mariella Prestileo, lo scrittore Enzo Iorio entrerà in classe per rispondere alle domande degli studenti sui retroscena della storia della bambina con la valigia rossa, meglio conosciuta con il titolo di “Goccia del Mare”.
L’incontro con l’autore giunge a conclusione delle attività didattiche dedicate alla Memoria della Shoah a cui è ispirato il libro di Enzo Iorio.

“È sempre entusiasmante” rivela Iorio, “incontrare i propri lettori, specialmente quando si tratta di giovanissimi. Personalmente rimango affascinato dalla loro capacità di leggere fra le righe, di porre domande sui personaggi come se si trattasse di persone reali e di proiettare il racconto oltre la parola fine”.
Ed è proprio per superare il limite di quella parola che l’autore, suggerendo alcune tecniche narrative, proporrà ai ragazzi, nell’incontro di domani, di lasciar volare la fantasia.
“Goccia del mare ha un finale aperto” conclude Iorio “e di solito sono i lettori che mi chiedono come andrà a finire la storia di Myriam, ma stavolta voglio invertire i ruoli e sarò io a chiedere ai ragazzi di immaginare un finale di speranza e di provare a farlo in forma romanzesca”.



Ti piace questo post? Condividilo!










Immagini dei temi di Galeries. Powered by Blogger.